L’iniziativa AL FEMMINILE, promossa dalla Società Umanitaria per dar sempre più voce alle donne nel mondo della Settima Arte, segna una data importante: i due premi cinematografici che la caratterizzano, entrambi alla loro prima edizione, entrano nel vivo con la pubblicazione delle prime NOMINATION.

In questa pagina potete scaricare comunicati e immagini dei Premi Cinematografici Società Umanitaria.

***

Il progetto vanta il sostegno di rinomate professioniste del settore, tra le quali la regista Cristina Comencini che, nell’intervista Al femminile, premi cinematografici Società Umanitaria con Enrico Nosei, Direttore della programmazione Cineteca di Milano, ha dato dei suggerimenti alle candidate, concludendo: «Io sono una donna dunque incoraggio, aiuto e curo. Noi siamo differenti» e Maria Pia Calzone, cofondatrice dell’associazione Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo), dove ricopre la delega alla parità di genere. La battaglia contro le disuguaglianze -fuori e dentro il set- è «un cammino da fare insieme perché niente è più forte di un uomo che legittima delle prese di posizione» ci ha spiegato. Eppure sullo schermo continua a dominare lo sguardo maschile, e adesso, per l’attrice, «non basta incentivare l’assunzione delle registe, né è sufficiente incrementare le professionalità femminili, ma sperimentare delle misure più radicali, promuovere per un tempo limitato politiche di premialità verso i progetti female-driven, ossia pensati da donne».

***

Virginia Nesi (Corriere della Sera, 27 ora) «Lo sguardo maschile continua a dominare la scena. Quello che la critica cinematografica Laura Mulvey definì male gaze prevale e discrimina. Sono gli occhi del regista dietro la macchina da presa, quelli dello spettatore al cinema e del personaggio sullo schermo. Molti dialoghi vengono scritti da sceneggiatori. Dietro la macchina da presa si nasconde ancora un universo maschile che dimentica determinate sensibilità: quelle delle donne appunto. Secondo la ricerca “Dea –Donne e audiovisivo” del Cnr, in Italia le donne impegnate nella scrittura della sceneggiatura erano il 14,6 % nel 2019»

COMUNICATO STAMPA
Al Femminile
Premi Cinematografici Società Umanitaria – Prima Edizione

SCARICA LA CARTELLA STAMPA